Le imposte e i versamenti per agevolazioni costruzione prima casa

Agevolazioni costruzione prima casa

Chi si trova ad acquistare un’abitazione in costruzione deve all’erario le seguenti imposte: l’Iva, ipotecaria, catastali e di registro. Quando si richiedono le agevolazioni costruzione prima casa queste vengono pagate con una percentuale agevolata, vediamo nel dettaglio la differenza nei valori di pagamento.

Partendo dall’IVA si applica nelle costruzioni edilizie ordinarie al 10% quando l’acquisto viene effettuato da un’impresa edile che vende l’unità entro cinque anni dagli ultimi lavori effettuati di costruzione o ristrutturazione. La percentuale Iva aumenta al 22% per case di lusso. Quando si entra nelle agevolazioni acquisto prima casa, quindi abitazione principale, la percentuale iva rimane esente in caso di vendita da privati o società edilizie non costruttrici, invece si abbassa al 4% se l’impresa è costruttrice.

Ulteriori informazioni:

Iva su acquisto prima casa: a volte non si paga

 

Spese di registro, ipotecaria e catastale

agevolazioni costruzione prima casa

agevolazioni costruzione prima casa

Nella vendita ordinaria di immobili ad uso abitativo, le spese di registro si pagano con percentuale del 7% quando la vendita viene effettuata da privati, imprese edili non costruttrici e imprese costruttrici dopo cinque anni dalla fine dei lavori. Quando si acquista casa è importante effettuare una visura storica catastale dell’unità immobiliare in questione. Quando si acquista in regime di agevolazioni costruzione prima casa la percentuale dell’imposta di registro viene pagata al 3% o nella misura unica di 168 euro se la vendita viene effettuata da un’azienda del settore edile entro i cinque anni dal completamento della costruzione della stessa. Nel regime agevolato prima casa anche le imposte ipotecarie e catastali si pagano nella misura fissa di 168 euro, mentre nella vendita ordinaria queste vengono pagate con percentuali rispettive del 2% e 1% quando a vedere sono privati e imprese non costruttrici.

Le agevolazioni costruzione prima casa quindi consistono nell’abbassamento percentuale o di valore delle varie imposte, queste vengono versate dal notaio quando viene registrato l’atto di vendita al quale si allega anche la dichiarazione dei requisiti fiscali e reddituali dell’acquirente (o acquirenti in caso di coppia) agevolato/i. Si ricorda che quando si costruisce casa, la nuova registrazione in catasto deve essere effettuata entro trenta giorni dalla conclusione dei lavori e che il bonus prima casa viene concesso per unità immobiliari riconosciute non di lusso.

Pubblicità