Mutuo Online, e la rata si abbassa

Mutuo online: un’opportuna in tempo di crisi

Questo non è un buon periodo per accendere un mutuo. La banche e gli istituti di credito hanno chiuso i rubinetti (e infatti Draghi ha parlato di credit crunch) e stanno optando per una politica di garanzie assai severa (per maggiori informazioni consultate Calcolo rata mutuo: istituti sempre più severi). La Bnl ha addirittura aperto un precedente allarmante: per decidere se concedere o no un mutuo è andata a guardare la storia del contribuente presso l’Inps, allo scopo di controllare se i contributi sono stati regolarmente versati e se ci sono pericolo per la futura pensione. Un piccolo spiraglio di ottimismo, di contro, è offerto dal mutuo online. A quanto pare, si risparmia…

La convenienza

Mutuo online: si risparmia

Mutuo online: si risparmia per davvero

Stipulare un mutuo online vuol dire evitare un po’ di spese “inutili”. Alcune figure, infatti, sono incorporate se si parla di servizi online, cosa che non accade se invece si ha a che fare di un mutuo acceso e gestito attraverso i canali tradizionali. Certo, rimane l’incognita “comunicazione”: intrarrenersi in un rapporto face-to-face è sicuramente foriero di poche ansie rispetto al rapporro pc-pc.

Il mutuo online, in buona sostanza, conviene (per saperne di più consultate Mutuo online: si risparmia veramente?).

Gli esempi

Secondo il sito Supermoney, è Banca Sella la banca che offre il mutuo online più conveniente. Se si stima un importo totale del finanziamento di 100mila euro, da restituire in 25 anni, e se si pone un tasso variabile con cap indicizzato alla Bce, la rata verterà intorno ai 489 euro (Taeg 3,64% – Spread 2,80 – Tassi Bce 0,50). L’istruttoria della pratica costa 1.000 euro, mentre la perizia costa 200 euro.

L’offerta prende il nome di “Ambra On Line Bce Acquisto”. Altre offerte interessanti sono quelle della Bnp (Mutuo Eurovariabile Bce, 511 euro) e della Deutsche Banck (Mutuo Pratico a Tasso Variabile Bce, 527 euro).

Pubblicità