Ristrutturazione casa costo e risparmio energetico

Ristrutturazione casa costo ed interventi

Comprare un immobile da ristrutturare può essere vantaggio, se si procede preventivamente con un raffronto della ristrutturazione casa costo chiedendo il parere di un tecnico prima di firmare il compromesso di acquisto. Attraverso le specifiche agevolazioni finalizzate alla ristrutturazione di un bene immobiliare da destinare a prima casa si possono tagliare le spese, in questo caso sulla base della Legge di Stabilità 2014 è possibile usufruire delle agevolazioni sulle detrazioni Irpef ed Ires relative alle ristrutturazioni in campo edilizio. Rientrano nel regime agevolato quelle ristrutturazioni in campo edilizio che hanno lo scopo di apportare delle modifiche atte a migliorare la struttura interna e quella esterna dell’immobile residenziale. Fanno parte della serie di interventi da poter eseguire applicando le agevolazioni edilizie le seguenti opere: gli interventi volti al risparmio energetico; il recupero del patrimonio edilizio; il restauro ed il risanamento di tipo conservativo. Invece vengono escluse dalle opere di ristrutturazione tutte quelle azioni che hanno lo scopo di ampliare l’immobile. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Iva ristrutturazione prima casa le detrazioni ai fini Irpef.

Risparmio energetico in ambito condominiale

ristrutturazione casa costo

ristrutturazione casa costo

Gli interventi di risparmio energetico permettono di ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento favorendo così il miglioramento a livello termico dell’immobile. È possibile applicare le specifiche detrazioni Irpef  in merito alla voce risparmio energetico se si eseguono lavori del tipo: rifacimento del pavimento, installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, sostituzioni di impianti di climatizzazione, sostituzione delle finestre, cambio degli infissi. Le detrazioni di tipo fiscale da poter applicare in caso di interventi di ristrutturazioni volti al risparmio energetico sono valide anche in ambito condominiale, in tal caso la detrazione Irpef è pari al 65% sui lavori e può essere estesa fino al 30 giugno 2015 mentre per gli anni successivi fino al giugno 2016 con modifiche inerenti alla detrazione che passa al 50%. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Iva ristrutturazione prima casa: eliminazione delle barriere architettoniche.

Pubblicità