Ristrutturazione casa costo: quando è possibile applicare il bonus

Ristrutturazione casa costo in base alla circolare 29/E/2013

L’Agenzia delle Entrate con la specifica circolare 29/E/2013 ha puntualizzato che i soggetti che effettuano dei lavori di ristrutturazione casa possono ridurre il costo delle spese beneficiando di un bonus valido esclusivamente per i lavori di manutenzione straordinaria quali restauro e risanamento conservativo. In questo caso si ottiene uno sgravio fiscale sulla ristrutturazione edilizia se si eseguono interventi di risanamento su un bene immobiliare danneggiato oppure se si effettuano dei lavori di restauro integrali su immobili che richiedono l’intervento di imprese di costruzione. Si può beneficiare di questa serie di agevolazioni relative alla manutenzione straordinaria se si eseguono dei lavori per rinnovare l’aspetto strutturale del fabbricato, ma anche se si realizza un risanamento conservativo per ripristinare la funzionalità del fabbricato; nella ristrutturazione edilizia rientrano anche degli interventi finalizzati alla trasformazione integrale di un bene immobiliare. Anche chi esegue dei lavori per realizzare ed integrare i servizi igienici e quelli sanitari su un’unità immobiliare può usufruire di un bonus sulla ristrutturazione edilizia, a patto che le modifiche apportate non implichino dei cambiamenti relativi alla stessa destinazione d’uso. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Ristrutturazione prima casa e novità per il 2015.

Le spese coperte dal bonus ristrutturazione edilizia

ristrutturazione casa costo

ristrutturazione casa costo

Rientrano tra le spese che possono valersi del bonus anche quelle per l’acquisto di mobili ed arredi da destinare all’interno dell’immobile interessato da lavori di ristrutturazione, in questo caso le agevolazioni sono pari al 50%. Si può inoltre avere accesso al suddetto bonus ristrutturazione edilizia, valido non solo su singole unità immobiliari ma anche su delle parti comuni di edifici, qualora si acquistino dei grandi elettrodomestici che permettono di ottenere un risparmio energetico. In base alla legge n. 147 del 2013 è stata applicata una prorogato sulla scadenza per poter ottenere del bonus in questo caso si è prorogato il bonus di un anno, quindi fino al 31 dicembre 2014 si può avanzare tale richiesta. Ulteriori notizie si trovano su Spese ristrutturazione casa e di risparmio energetico.

Pubblicità