Ristrutturazione prima casa e novità per il 2015

Ristrutturazione prima casa

Grazie alla Legge di Stabilità nel corso del 2014 è possibile beneficiare di alcune importanti agevolazioni fiscali se si affrontano delle spese per la ristrutturazione edilizia sulla prima casa. Con la nuova normativa inoltre sono previste non solo delle detrazioni fiscali ma anche dei bonus per l’acquisto di elettrodomestici, nello specifico poi è possibile beneficiare di uno sconto del 50% sulla ristrutturazione edilizia per quanto riguarda la prima casa. La Legge di Stabilità 2013-2014 ha così messo a disposizione dei contribuenti l’eventualità di poter ottenere delle importanti detrazioni fiscali per quanto riguarda il tema delle spese da affrontare in relazione ai lavori di ristrutturazione su un’abitazione principale, si possono ottenere quindi le seguenti agevolazioni: una detrazione fiscale al 50% per spese di ristrutturazione edilizia entro i 96.000 euro; detrazione fiscale del 50% per le spese relative all’acquisto di grandi elettrodomestici o mobili con un limitato impatto energetico appartenenti alla classe A+; si può inoltre usufruire di uno sconto pari al 65% per quanto riguarda l’intervento di riqualificazione energetica dell’immobile. È possibile avere accesso alle detrazioni fiscali se si eseguono lavori di ristrutturazione sulla prima casa documentando accuratamente i pagamenti che il proprietario dell’immobile versa all’azienda, in tal caso si consiglia di scegliere come modalità di pagamento il bonifico bancario specificando la causale ed evidenziando i codici fiscali dei contraenti. Maggiori notizie su Iva ristrutturazione prima casa: quando si applica l’agevolazione.

I cambiamenti in vista del 2015

ristrutturazione prima casa

ristrutturazione prima casa

La percentuale delle detrazioni fiscali nel corso di questo 2014 non subirà delle alterazioni, mentre sono previsti dei cambiamenti a partire dal prossimo 2015, le novità interesseranno principalmente il calo della percentuale della detrazione al 40% per quanto riguarda la ristrutturazione edilizia; inoltre dal prossimo anno si assisterà ad un abbassamento della percentuale al 50% in relazioni alle operazioni di riqualificazione energetica da eseguire su un bene immobiliare; invece sul fronte delle detrazioni fiscali per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici non sono stati stabiliti dei cambiamenti. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Spese ristrutturazione casa e di risparmio energetico.

Pubblicità